Campionato del Mondo Strada UCI-Varese 2018

Varese, 2 Settembre 2018

Lombardia grande protagonista ai Mondiali di Varese

Si sono chiusi nella bella Varese i Campionati del Mondo Master UCI, magistralmente organizzati dalla S.C. Alfredo Binda di Renzo Oldani, società attiva da anni nell’organizzazione di eventi internazionali per le varie categorie agonistiche, e da qualche anno anche nel settore amatoriale con una prestigiosa Gran Fondo, che nel 2018 ha avuto l’onore di vestirsi con i colori dell’iride.

La manifestazione di articolava su tre tipi di gare, partendo dalla cronometro individuale, passando per la prova a squadre per concludersi con il clou della prova su strada.

Oltre 2500 atleti provenienti da 61 Nazioni, si sono sfidati per la conquista della maglie iridate con grandi risultati, come da previsioni, per gli atleti Italiani.

Per quanto riguarda gli atleti di casa, ovvero i tesserati Lombardi, il bottino è stato alquanto cospicuo e prestigioso, con tre titoli Iridati conquistati da appartenenti a società affiliate alla Federciclismo Lombardia, una medaglia d’argento ed una di bronzo.

La parte del leone l’ha fatta Olga Cappiello (Team De Rosa Santini), già medaglia d’argento lo scorso anno nella prova su strada, che a Varese ha fatto doppietta conquistando la maglia Iridata sia nella prova a cronometro che in quella su strada, regalando a patron Andrea Capelli grandi soddisfazioni insieme al compagno di colori Fulvio Magnaldi, terzo nella categoria dei Master7.

Altra medaglia d’oro per il Pavese Marco Previde Massara, tesserato per la società Darra Racing Team, che nei Master7 si veste con l’iride dopo aver dominato la prova Varesina.

La quinta medaglia Lombarda, è stata quella d’argento conquistata nella categoria dei Master5 dal Campione Italiano delle medio fondo, nonché Campione Lombardo su strada Emanuele Motta della società DT Bianchi, che sul traguardo è stato battuto di un niente da un atleta Canadese, a conferma dell’internazionalità dell’evento, e del valore atleti dei risultati ottenuti dagli atleti tesserati per la Federciclismo Regionale, a testimonianza dello stato di salute dell’attività Federale, a dispetto dei propri detrattori.

A tutti i medagliati Lombardi ed alle società di appartenenza va il plauso della Commissione amatoriale Regionale e di tutto il Consiglio Regionale presieduto da Cordiano Dagnoni.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi