Regolamento Assise Lombarda

Regolamento dell’Assise Territoriale –  Lombardia

Delle attività CICLOTURISTICHE e AMATORIALI.

 

Premesso che:

  • in armonia con i principi fondamentali del CONI e ispirati alle pari opportunità sportive , nonché in ottemperanza ai principi fondanti dei rispettivi statuti, la FCI e i singoli Enti di Promozione Sportiva, hanno costituito la “Consulta Nazionale Ciclismo”;
  • al titolo IV° del regolamento della Consulta Nazionale Ciclismo (CNC) , le “Consulte Territoriali “  sono espressamente previste e normate;

ciò premesso si delibera il seguente Regolamento:

Costituzione e compiti:

L’ Assise Regionale , in seguito per brevità ARL , è composta dal settore amatoriale della F.C.I. e dagli Enti di Promozione Sportiva (EPS) riconosciuti dal CONI che intenzionalmente aderiscono alla stessa con atto scritto nel quale nominano un rappresentante ufficiale ed eventualmente uno supplente.

Regolamento di funzionamento:

La sede operativa pro tempore della ARL viene fissata presso l’Organismo di appartenenza del Segretario/Coordinatore. Le comunicazioni tra gli Organismi aderenti avverranno unicamente in via telematica tramite gli indirizzi e-mail dei singoli Organismi o loro delegati. Le riunioni si terranno ove stabilito di volta in volta dal Consiglio di Assise.  Il sito www.amatorilombardia.it  è l’organo ufficiale ed esclusivo attraverso il quale la ARL dirama i comunicati e le delibere.

Principi fondamentali:

In relazione alla regolamentazione nazionale della CNC , gli organismi aderenti alla ARL si impegnano a consolidare la collaborazione a livello locale, creando le opportune condizioni di intesa a vantaggio dei principi generali dello sport del ciclismo quale strumento sociale, educativo e culturale.

Nelle manifestazioni che sono a carattere unitario, quindi , aperte a tutti i tesserati degli Organismi di CNC , i partecipanti oltre al rispetto delle regolamentazioni dell’Ente cui fa capo la Società organizzatrice dell’evento , devono subordinarsi alle direttive emanate in sede di CNC e fatte proprie dai rispettivi organismi aderenti.

Composizione e Funzioni

Il Consiglio di Assise

Si riunisce di norma almeno TRE VOLTE l’anno:

  1. la prima riunione nell’arco del periodo 20 gennaio/20 febbraio;
  2. la seconda riunione nel mese di maggio
  3. la terza riunione nel mese di ottobre

e ogni qual volta se ne ravvisi la necessità. Le riunioni di Consiglio della ARL sono convocate e presiedute da un Segretario/Coordinatore. Sono coordinate , a turni biennali, dal rappresentante di un Organismo presente in Assise Regionale e si rifanno per analogia- per quanto applicabile – a quanto previsto per la CNC, ivi compreso l’istituzione di apposite commissioni in relazione ad esigenze locali o settoriali. La ARL si attiene alle linee guida del Regolamento nazionale e le deliberazioni vengono assunte a maggioranza semplice, anche se è auspicabile l’unanimità.

Si riuniscono periodicamente per:

  • ·        evitare , qualora possibile, la sovrapposizione nei calendari, con particolare attenzione , ai campionati nazionali, regionali e provinciali di ciascun organismo;
  • ·        durante lo svolgimento dell’attività per verificare l’andamento ed apportare eventuali variazioni alle decisioni precedentemente prese;
  • ·        programmare lo svolgimento di eventuali manifestazioni unitarie;
  • ·        prendere atto delle sanzioni comminate dall’ente organizzatore, facendone osservare l’applicazione;
  • ·        formulare proposte , previo confronto con gli organizzatori , per modifiche regolamentari da sottoporre alla CNC;
  • ·        alla fine dell’attività , al consuntivo dei risultati ed a progettare l’attività della stagione seguente;

Gli organismi aderenti, pur conservando la propria autonomia gestionale e tecnico/organizzativa, si impegnano ad uniformarsi alle direttive di carattere generale mirate alla salvaguardia e della sicurezza degli atleti e del personale di servizio durante lo svolgimento dell’attività e alla verifica e al rispetto delle norme previste a livello nazionale.

All’Assise si possono aggregare in qualsiasi momento gli Enti non presenti all’atto della costituzione con semplice comunicazione scritta da parte del competente organo Regionale che contestualmente designerà il proprio rappresentante.

Norme di rinvio

Il presente regolamento entra in vigore alla data della sua approvazione e verrà prontamente comunicato al CNC.

Il Consiglio della ARL risulterà legittimamente costituito con la presenza dei sei decimi (6/10) degli aventi diritto a voto e delibererà con la maggioranza dei presenti.

Per quanto non previsto e regolamentato si fa riferimento, per analogia, al Regolamento Tecnico delle Federciclismo come determinato dal Coni.

 

Milano, lì 3 Giugno 2014

 

Commenti chiusi