Vignate (MI) 20 Ottobre 2019

Vignate (MI) 20 Ottobre 2019

Neanche il maltempo annunciato e non arrivato frena l’attività degli organizzatori targati Federciclismo, e così Thomas Pezzoli e la sua Toro Bicycles si cimentano per la prima volta come organizzatori in ambito Federale, mandando in scena una manifestazione di alto livello, malgrado le condizioni atmosferiche incerte e la scarsa partecipazione degli atleti, che hanno perso un’ottima occasione per far parte di uno spettacolo organizzato nei minimi particolari.

Si disputa così il 1° Trofeo Effebi riservato alle categorie amatoriali, su di un tracciato filante di una quindicina di km, che ha chiuso la stagione per quanto riguarda l’attività Federale, impreziosita come sempre dai numerosi successi ottenuti dagli atleti Lombardi sia in campo Nazionale che Internazionale: tutti i protagonisti della stagione che con la gara di Vignate va in archivio, verranno premiati nella consueta festa organizzata dal Comitato regionale Lombardo e programmata per Domenica 10 Novembre a Bonate Sopra (BG).

Venendo alla gara organizzata da Thoro Bicycles, contrariamente a quanto avviene di consueto, prendono il via per primi gli atleti più giovani, che come al solito offrono uno spettacolo degna di palcoscenici ben più blasonati, fornendo prestazioni di tutto rilievo in termini di media oraria.

Si impone l’atleta di casa Paolo Piazza (Thoro Bicycles) un Master 4 che precede al traguardo Alessio Pizzagalli (Team Alta Brianza) vincitore fra i Master 3 e Luca Motta (Pro Bike).

Nell’altra categoria, quella degli  EliteMasterSport+Master 1 che per l’occasione ha visto accorpata anche la categoria dei Master 2, categoria che ha visto al via solo due atleti non raggiungendo così il numero minimo di tre partenti necessario per stilare una classifica dedicata, la vittoria è andata ad Alessandro Beltrami (Ciclistica Mario Monti).

Terminata la contesa dei giovanotti, prendono il via gli atleti più maturi, ed anche loro non si risparmiano di certo, dando vita ad una competizione ricca di spunti spettacolari: vince la prova Andrea Locatelli (Pro Bike) un Master 5 che precede sul traguardo Donato Indellicati  (Newsciclismo) e Ambrogio Romanò (System Cars).

Nelle altre categorie al via, la vittoria andava a Ferrante Galmozzi (System Cars) nei Master 6 e a Mario Gasparetto (Pedale Senaghese) nei Master 7/8/Donne.

Al termine della giornata Thomas Pezzoli ex Campione Italiano Elite, con tutto il suo staff capitanato dalla preziosa Sig.ra Ester che ha lavorato alla realizzazione della manifestazione fin dai mesi passati, ha reso omaggio ai vincitori predisponendo una sontuosa premiazione, che ha gratificato i migliori dieci classificati di ciascuna categoria con premi in natura e materiale tecnico, offerto dagli sponsor della manifestazione, chiudendo così in bellezza la stagione Federale che ha visto crescere sensibilmente il numero di manifestazioni organizzate, con la premessa di una stagione 2020 ancora più ricca.

Rimangono ancora in programma alcune manifestazioni che vedranno ai nastri di partenza atleti amatori affiancati a professionisti, con scopo principale il divertimento e la beneficenza, a conferma di come sia importante per Federciclismo sia il lato agonistico che quello ludico-aggregativo.

Appuntamento quindi a Domenica 27 Ottobre per il 17° Valle Olona Day a Gorla Minore, per poi chiudere la stagione come già detto con le premiazioni Regionali del Settore Amatoriale.

Scarica qui gli ordini d’arrivo

Casazza (BG) 13 Ottobre 2019

Casazza (BG) 13 Ottobre 2019

Pubblichiamo la cronaca della manifestazione “14° Pedalando coi campioni – 7° Trofeo Sci Club Valtorta” a cura di Roberto Amaglio, cronosquadre amatori-ex professionisti, per la prima volta organizzata con egida FCI, che ha riscosso grande successo anche grazie alla nuova formula, e alla partecipazione di circa 800 atleti.

14° Pedalando coi campioni – 7° Trofeo Sci Club Valtorta

La giornata in memoria di Gimondi si trasforma in una festa dello sport:

in 800 alla Pedalata di beneficenza intorno al lago di Endine

CASAZZA (BG) – Doveva essere una giornata di ciclismo in ricordo di Felice Gimondi, alla presenza di sua figlia Norma e di tanti amici della bicicletta. E la 14° Pedalando coi campioni non ha tradito le aspettative.

Alla kermesse non competitiva intorno al lago di Endine, infatti, hanno partecipato, oltre a 655 amatori, ben 121 ex professionisti: dai sempre presenti Evgenij Berzin, Silvano Contini, Gibì Baronchelli e Francesco Moser alle new entry Gilberto Simoni e Marco Giovannetti, passando per Savoldelli, Fidanza, Belli e Guerini, senza dimenticare Roberto Visentini, Riccardo Magrini, Gianni Bugno, Tommy Prim, Dino Zandegù, Andrea Tafi e Marco Velo.

Impossibile citare tutte le stelle che hanno pedalato in Val Cavallina, tutte molto contente che gli organizzatori abbiano eliminato le classifiche, facendo diventare la Pedalando coi campioni quella che è: un’occasione per pedalare insieme a una vecchia gloria del ciclismo.

Questa scelta ha permesso a tutti di partecipare senza patemi: per esempio ai bambini della categoria giovanissimi (una quarantina), alle handbike capitanate da Ivan Cerioli e agli ipovedenti guidati da Domenico Perani. Al via si sono visti anche Justine Mattera, il presidente del comitato lombardo della Fci Cordiano Dagnoni, i giornalisti Paolo Viberti e Christian Giordano. Il tutto in un paese cintato a festa, con stand di biciclette (moderne e storiche), integratori, accessori e una mostra curata da Matteo Ghitti e dedicata ai campioni delle due ruote presenti a Casazza.

UN CUORE DA CAMPIONI – «Il motivo per cui tanti campioni rispondono al mio invito non è solo per rivedere vecchi amici, ma perché il ricavato va in beneficenza», ha ricordato Ennio Vanotti, ideatore della manifestazione.

Come ogni anno, la Pedalando coi campioni ha sostenuto economicamente due progetti: l’Associazione per l’Aiuto al Neonato (impegnata a supportare e finanziare le attività dell’unità di patologia neonatale e terapia intensiva neonatale dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo) e la riqualificazione degli spazi ludici dell’Oratorio di Casazza.

Sul palco delle premiazioni, oltre alle associazioni a cui è stato girato il ricavato, anche Norma Gimondi e Anna Gianetiempo, che ha scortato il marito Roberto Giucolsi lungo un percorso che, di anno in anno, sta sempre più diventando il velodromo a cielo aperto della storia del ciclismo.

Roberto Amaglio

Scarica qui la lista dei tempi impiegati

Gorgonzola (MI) 13 Ottobre 2019

Gorgonzola (MI) 13 Ottobre 2019

Tappa finale del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni  a Gorgonzola (MI), a cura della società cittadina Gorgonzola Ciclismo del Presidente Gigi Villa e del vulcanico Davide Marchisio che ha così voluto ricordare l’amico ed ex presidente Walter Guzzi recentemente scomparso e per la 4° volta Bruno Giussani.

La manifestazione milanese si è svolta sul collaudato percorso attorno alo stadio Comunale, base della Erminio Giana squadra del girone B della serie C di calcio.

La professionalità di Marchisio,Villa & C. era già garanzia di successo in partenza, e il risultato finale è stato solo la conferma, al termine di una bella giornata di ciclismo amatoriale, dove tutti i presenti sono stati accolti del consueto e sontuoso rinfresco finale a base del famoso formaggio che prende il nome dalla cittadina Milanese.

Alle 8.30 prende il via la gara degli atleti più maturi, caratterizzata come sempre dall’elevata andatura e dai continui attacchi che hanno portato al traguardo vincitore Davide Cantù (Ruotamania Cicli) un Master 5 che precede sul traguardo Andrea Locatelli (Probike) e Alberto Destro (Asnaghi Cucine).

Nelle altre categorie al via, la vittoria andava a Giuliano Stucchi (Team Marco Bontempi) nei Master 6 e a Roberto Carrain (VC Cadorago) nei Master 7/8/Donne.

Appena terminata la prima gara, si avviano gli atleti appartenenti alle categorie più giovani, che viaggiando ad andature degne delle categorie agonistiche, giungono al traguardo alla spicciolata con Angelo Morganti ( Trabattoni Calzature) un Master 3 che precede al traguardo Antonio Triggiani (Team Jolly Wear) vincitore fra i Master 2 e Luca
Magagnin (Cicli Di Lorenzo) primo fra i Master 4.

Nell’altra categoria, quella degli  EliteMasterSport+Master 1 la vittoria è andata a Manuel Scerbo (Team Breviario).

In totale la manifestazione di Gorgonzola (MI) ha visto ai nastri di partenza circa centoventi atleti, ribadendo il trend di partecipazione in netta crescita per le manifestazioni targate FCI Lombardia, a conferma che la professionalità e la qualità delle organizzazioni Federali stanno riscuotendo sempre maggior successo nella platea dei partecipanti.

Al termine della giornata alla presenza del Presidente Provinciale di Milano Valter Cozzaglio, dell’Assessore allo Sport del Comune di Gorgonzola nonché vice-Sindaco Ilarua Scaccabarozzi, dell’intero staff organizzativo con a capo Gigi Villa e Davide Marchisio, del main sponsor del Giro di Lombardia Ambrogio Romanò titolare System Cars Meda e della Commissione Amatoriale Lombarda con il presidente Gianluca Londoni, il responsabile strada Gianluca Piazzai e quello della logistica Cristian Coladangelo, sono stati consegnati ai vincitori i riconoscimenti di giornata, e sono state effettuate le premiazioni finali del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni, che ha visto al termine delle otto prove in programma l’assegnazione di un montepremi di circa 5000€.

In particolare ai vincitori è stato assegnato un collier del valore di € 100 più il classico cesto alimentare, ai secondi classificati un collier del valore di € 90 più cesto, ai terzi classificati un collier del valore di € 80 più cesto, ed al quarto e quinto arrivati una borsa contenente generi alimentari, il tutto offerto come detto da System Cars Meda di Ambrogio Romanò con la partecipazione di Caffè Amary.

Al termine delle otto prove in programma, sono risultati vincitori del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni  Manuel Scerbo (Team Breviario) fra gli JuniorMasterSport+EliteMasterSport+Master 1, Daniele Riccardo (System Cars) nei Master 2, Angelo Sposito (System Cars) nei Master 3, Alberto Barzetti (Trabattoni) nei Master4, Alberto Destro (Asnaghi) nei Master 5, Ferrante Galmozzi(System Cars) nei Master 6 e Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) nei Master7/8/Donne.

Il 7° Memorial Londoni che viene assegnato ad una personalità, ad una società o ad un atleta che caratterizza o ha caratterizzato negli ultimi anni l’attività amatoriale in Lombardia, è stato consegnato dalla Famiglia  Londoni a Valter Cozzaglio, presidente Provinciale di Milano per la Federciclismo, con la motivazione di essere stato, una decina di anni fa, il primo dirigente Federale del presente a credere nel rilancio dell’attività amatoriale in ambito Federciclismo, facendosi promotore della prima Consulta Territoriale Provinciale a Milano, ai tempi la dizione era questa, che si è poi presto trasformata in Consulta Territoriale Lombarda per poi prendere la denominazione attuale di Assise Lombarda, ovvero di quel tavolo di lavoro comune Enti/Fci che ha messo a diretto confronto i dirigenti Regionali degli organismi che si occupano di ciclismo, e che sta portando ad ottimi risultati in termini di collaborazione e confronto: il tavolo si è poi allargato a buona parte del Piemonte dando vita alla costituzione della classificazione di 2° serie, in maniera uniforme fra tutti gli aderenti.

La seconda motivazione non è da meno della prima: Valter Cozzaglio in un passato non proprio remoto è stato un grande atleta, vincitore di numerose manifestazioni dilettantistiche e diretto per qualche anno da Papà Londoni, che lo portava spesso ad esempio per le generazioni seguenti, per le sue doti di atleta vincente.

La stagione Federale vedrà nel weekend del 20 Ottobre la chiusura stagionale sia su strada che in salita con ben due manifestazioni in programma: a Vignate (MI) si chiuderà il capitolo strada a cura di Thoro Bicycles con il 1° Trofeo Errebi, mentre la stagione degli scalatori avrà il suo epilogo a Berzo Demo (BS) con il recupero della Demo-Fabrezza a cura di Enzo Gnani e della sua Gnani Bike Team.

Clicca qui per scaricare le classifiche della gara

Clicca qui per scaricare la Classifica finale del Giro di Lombardia 2019

 

Misinto (MB) 6 Ottobre 2019

Misinto (MB) 6 Ottobre 2019

Seconda edizione del Trofeo Comune di Misinto riservato alle categorie amatoriali, a cura del GS Misintese di Luciano Montini e di tutto lo staff della società Brianzola, che ancora una volta hanno saputo organizzare una manifestazione in maniera impeccabile.

Gli sforzi degli organizzatori sono stati ripagati da una partecipazione in netta crescita rispetto alla prima edizione, con tutti i migliori interpreti della categoria ai nastri di partenza, per una prova valevole come settima e penultima prova del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni , e come prova unica del Campionato Provinciale di Monza-Brianza per le società affiliate alla Federciclismo.

Puntuali alle ore 8.30 si avviano allo start gli atleti più maturi, per una contesa articolata su otto giri da otto chilometri, per un totale di 64 Km.

Pronti via e viene dato subito fuoco alle polveri, dando vita ad una prova scoppiettante che alla fine ha visto vincitore Andrea Locatelli (Pro Bike) un Master 5 che precede sul traguardo Marco Scortichini (Pedale Senaghese), Gianluca Londoni (System Cars) e Ambrogio Romanò ( System Cars).

Nelle altre categorie al via, la vittoria andava a Sebastiano Passera (Bianchi Zanzariere) nei Master 6 e Paolo Crugnola (Ansaghi) nei Master 7/8/Donne.

Neanche il tempo di riprendere fiato, e partono a razzo gli atleti più giovani, che dandosi battaglia sul filo dei 45 km/h di media, giungono al traguardo frazionati con Samuele Merli ( Team Jolly Wear LNC) un EliteMasterSport+Master 1 che precede al traguardo Andrea Miotto (Cicli Chiodini) vincitore fra i Master 2 e Davide Pertegato (Ceramiche Lemer) primo fra i Master 4.

Nell’altra categoria, quella dei  Master 3 la vittoria è andata a Matteo Benedetti (Cicli Benedetti).

La classifica del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni  ad una prova dal termine, in programma Domenica 13 Ottobre a Gorgonzola (MI), vede leader in classifica generale Manuel Scerbo (Team Breviario) fra gli JuniorMasterSport+EliteMasterSport+Master 1, Daniele Riccardo (System Cars) nei Master 2, Angelo Sposito (System Cars) nei Master 3, Alberto Barzetti (Trabattoni) nei Master4, Gianluca Londoni(System Cars) nei Master 5, Ferrante Galmozzi(System Cars) nei Master 6 e Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) nei Master7/8/Donne.

La gara dei più giovani, verso la fine della competizione si è venuta a trovare all’interno di un inseguimento ad opera dell’Arma dei Carabinieri, che per la grande professionalità della struttura organizzativa Federale, non ha creato particolari problemi agli atleti.

La competizione Misintese assegnava le maglie del Campionato Provinciale di Monza-Brianza, consegnate dall’intero staff FCI composto dal Presidente Marino Valtorta, dal vice Fabrizio Ghisotti  e dal responsabile di settore Giuseppe Gambino.

Campioni Provinciali di Monza-Brianza si sono laureati Luca Arosio (Biassono) fra gli JMT, Filippo Viganò (VC Sovico) fra gli ELMT, Nathan Pertica (Team 2 Ruote Giussano) fra i Master 1, Fabio Trezzi (Trabattoni) fra i Master 2, Angelo Morganti (Trabattoni) fra i Master 3, Edoardo Romano (Asnaghi) fra i Master 4, Ambrogio Pizzocri (Arcorese) fra i Master 5, Franco Rivoltini (Asnaghi) fra i Master 6 e Paolo Crugnola (Asnaghi) fra i Master 7/8/Donne.

Al termine della giornata, come di consueto si sono svolte le sontuose premiazioni con il Consigliere Nazionale Gianantonio Crisafulli, Il Sindaco di Misinto Matteo Piuri, l’Assessore allo Sport Enrico Zanotti, il consiglio direttivo del GS Misintese e la Commissione Amatoriale Lombarda presenti a consegnare i meritati riconoscimenti ai vincitori delle varie categorie.

Prossimo appuntamento a Gorgonzola (MI) domenica 13 Ottobre, dove si concluderà il 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni , con la regia organizzativa di Davide Marchisio e della sua Gorgonzola Ciclismo , che allestiranno una location per le premiazioni finali degna di palcoscenici importanti.

Clicca qui per scaricare le classifiche della gara

Clicca qui per scaricare la Classifica aggiornata del Giro di Lombardia 2019

Berzo Inferiore-Passo Crocedomini (BS) 22 Settembre 2019

Berzo Inferiore-Passo Crocedomini (BS) 22 Settembre 2019

Successo annunciato quello del Trofeo Madonna Pellegrina, disputato fra la località Camuna di Berzo Inferiore e la strada che porta al Passo Crocedomini, a cura del Valgrigna Cycling Team di Fabio Fabiani e di tutto il direttivo sociale, valevole quale ultima prova del Trofeo dello Scalatore Lombardo FCI, challenge che ha assegnato le maglie di Campione Regionale Lombardo.

L’edizione 2019 della gara, così come per altre manifestazioni in salita di questa sfortunata annata, è stata pesantemente condizionata dai disastri ambientali che si sono abbattuti sulle località montane già a partire dall’Ottobre 2018, quando una serie di trombe d’aria ha devastato i boschi e le strade Trentine e Lombarde, ed ha causato la chiusura del Passo Crocedomini, fino a Estate 2019 inoltrata, cosa che ha costretto gli organizzatori a rimandare una manifestazione originariamente programmata per Luglio.

Non bastava tale disastro ambientale a mettere in difficoltà gli organizzatori, ed allora a poche settimane dalla nuova collocazione, una frana si è abbattuta sulla strada negli ultimi chilometri prima di giungere al Passo, cosa che ha costretto Fabiani ed i suoi ad accorciare la scalata, facendo concludere la gara in località Campolaro, a circa sei chilometri dalla vetta: la salita è così stata ridisegnata in 14 chilometri con un dislivello di 1000 metri, risultando comunque una fra le più impegnative dell’intero circuito.

Venendo al lato agonistico, al termine dell’arcigna scalata, vincitore assoluto della competizione al termine di un’accesa volata a quattro è risultato essere Giacomo Magni  un Master 2 degli Amici Comaschi del Ciclismo che ha preceduto di poco il Roberto Massa (Cicli Bettoni Costa Volpino), il Tricolore Diego Fenaroli (Isolpi Racing) vincitore fra i Master 4 e Simone Capelli (Lundici Sarco) primo fra gli EliteMasterSport.
Nelle restanti categorie la vittoria è andata a Luca Giorgi ( Team Barblanco) fra i Master 1, a Giovanni Spatti  (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, a Caludio Vaira (Gnani Bike Team)  fra i Master 5, a Michele Niglia (Extremotrue Racing)  fra i Master 6, a Davide Cortesi  (Città di Treviglio) fra i Master7, a Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) fra i Master8 e a Elena Pancari (Team Loda Millenium) fra le donne.

Si sono così laureati Campioni Regionali Lombardi della montagna Alberto Brignoli ( Pol Albano S.A.) fra gli JMT+ELMT, Cristian Frusca (Flandres Love) fra i Master1, Enzo Gnani (Gnani Bike Team) fra i Master2, Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, Marco Foccoli (Flandres Love) fra i Master4, Claudio Vaira (Gnani Bike Team) fra i Master5, Sergio Roverselli (77 Guidizzolo) fra i Master6, Davide Cortesi (GS Città di Treviglio) fra i Master7, Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni) fra i Master8 e Bianca Balzarini (Pol Edoloese) fra le donne.

Onore agli organizzatori che malgrado le numerose vicissitudini, hanno saputo organizzare l’ennesima giornata di festa del ciclismo amatoriale Lombardo, che ha visto al termine della giornata laureati i neo Campioni Regionali della Montagna, premiati durante il sontuoso pasta party dai dirigenti Federali Lombardi con il responsabile Regionale Gianluca Londoni che coadiuvato dai Componenti della Commissione Amatoriale Fabio Fabiani, Gianluca Piazzai e Cristian Coladangelo ha consegnato le maglie bianco-verdi ai vincitori.

La stagione degli scalatori avrà un’appendice il giorno 20 Ottobre, quando a Berzo Demo (BS) si concluderà il GP Camuno 2019 ad opera del Team presieduto da Enzo Gnani, al quale vanno i ringraziamenti del Comitato Regionale Lombardo, per aver organizzato la manifestazione malgrado tutto.

Scarica qui gli Ordini di Arrivo

Classifica Generale Finale del Trofeo dello Scalatore FCI 2019

Castione della Presolana (BG) 8 Settembre 2019

Castione della Presolana (BG) 8 Settembre 2019

New entry nel mondo amatoriale Lombardo per la Castione della Presolana-Monte Pora, nella Orobica Val Seriana, una salita di circa 11 chilometri che dai 700 metri della località turistica porta ai 1900 metri degli impianti sciistici di Cima Pora, che solo poche ore dopo ha visto anche l’arrivo di una prova riservata agli Juniores per una giornata di ciclismo a tutto tondo.

Ritrovo dei concorrenti fissato presso l’Oratorio di Castione della Presolana grazie all’interessamento di Don Stefano Pellegrini, per una manifestazione che ha avuto il patrocinio e il prezioso supporto dell’amministrazione comunale che ha salutato di buon grado la realizzazione dell’evento, curato come quello di due settimane prima in Val Brembana dal Responsabile della Struttura amatoriale Lombarda Luca Londoni, con il prezioso supporto del team Breviario.

La giornata avversata dal maltempo, con pioggia e freddo, ha visto alla partenza una quarantina di eroi che hanno dato vita ad uno spettacolo di altri tempi, meritandosi i complimenti, gli elogi e i ringraziamenti degli organizzatori, gratificati dalla loro presenza in una giornata non facile.

Partenza alle ore 9.30 con starter d’eccezione Don Stefano Pellegrini e l’Assessore allo Sport del Comune di Castione della Presolana Roberto Tomasoni, per un’altra gara all’insegna del divertimento riservato agli specialisti del settore, che hanno onorato la manifestazione a partire dai tricolori di specialità Enzo Gnani e Giovanni Spatti, valevole come 6° Tappa del Giro di Lombardia-System Cars e come 6° prova del Trofeo dello Scalatore FCI-Campionato Lombardo della Montagna.

Vincitore assoluto con il tempo di 27’00” è risultato essere Roberto Massa  un Master 2 del Team Cicli Bettoni di Costa Volpino che ha preceduto di poco il Tricolore Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) vincitore fra i Master 3.
Nelle restanti categorie la vittoria è andata a Alberto Brignoli ( Pol Albano S.A.) fra gli JMT+ELMT, a Marco Foccoli  (Flandres Love) fra i Master4, a Ivan Stefanizzi (Pol Losa)  fra i Master 5, a Sergio Roverselli (77 Guidizzolo)  fra i Master 6, a Lorenzo Ghirardelli (Team Bardy) fra i Master7 e a Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) fra i Master8.

Il 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni  dopo la tappa di Castione della Presolana vede leader in classifica generale Riccardo Panizza (Team Comobike) fra gli JuniorMasterSport+EliteMasterSport+Master 1, Daniele Riccardo (System Cars) nei Master 2, Angelo Sposito (System Cars) nei Master 3, Alberto Barzetti (Trabattoni) nei Master4, Alberto Destro(Asnaghi) nei Master 5, Ferrante Galmozzi(System Cars) nei Master 6 e Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) nei Master7/8/Donne.

Per quanto riguarda il Trofeo dello Scalatore FCI, prima dell’ultima prova in programma il giorno 22 Settembre a Berzo Inferiore (BS) in testa alla classifica troviamo Alberto Brignoli ( Pol Albano S.A.) fra gli JMT+ELMT, Cristian Frusca (Flandres Love) fra i Master1, Enzo Gnani (Gnani Bike Team) fra i Master2, Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, Marco Foccoli (Flandres Love) fra i Master4, Claudio Vaira (Gnani Bike Team) fra i Master5, Sergio Roverselli (77 Guidizzolo) fra i Master6, Davide Cortesi (GS Città di Treviglio) fra i Master7, Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni) fra i Master8 e Bianca Balzarini (Pol Edoloese) fra le donne.

Al termine nell’affascinante salone del Teatro di Castione della Presolana, dopo il rinfresco e il favoloso caffè offerti dagli sponsor e dagli organizzatori, il Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli, la Famiglia Londoni, il Team Breviario, e l’infaticabile Cristian Coladangelo, colonna portante della Commissione Amatoriale Lombarda FCI  hanno consegnato i meritati riconoscimenti offerti da Caffè Amary di Monza ai vincitori e ai migliori classificati delle nove categorie che hanno partecipato alla manifestazione Seriana.

Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno reso possibile un’altra bella giornata di ciclismo, a partire da Don Stefano Pellegrini che ha messo a disposizione la location per le operazioni preliminari e le premiazioni, all’amministrazione Comunale, al Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli sempre vicino e presente alle iniziative Lombarde, a tutti gli atleti che hanno partecipato, al Direttore di Corsa Angelo Maffioletti, ai giudici Flavio Bonandrini e Mario Frutti, alla preziosissima famiglia Breviario, agli autisti, alla segreteria, al Responsabile della logistica del Comitato Regionale Lombardo Cristian Coladangelo e al personale che ha prestato servizio agli incroci rendendo possibile la disputa della gara nella massima sicurezza, pur in una giornata inclemente.

Appuntamento per la prova finale del Trofeo dello Scalatore a Berzo Inferiore (BS) il giorno 22 Settembre, dove verranno effettuate le premiazioni della challenge, e verranno consegnate le maglie di Campione Regionale Lombardo FCI ai migliori atleti nella classifica generale, tesserati per società affiliate alla Federciclismo Lombardia.

Scarica qui gli Ordini di Arrivo

Classifica Generale Trofeo dello Scalatore FCI 2019

Clicca qui per scaricare la classifica aggiornata del Giro di Lombardia

S. Giovanni Bianco (BG) 24 Agosto 2019

S. Giovanni Bianco (BG), 24 Agosto 2019

E’ giunto alla 5° edizione il Trofeo Mamma e Papà Londoni, voluto dal Responsabile della Commissione Amatoriale Lombarda della FCI Luca e dalla sua Famiglia, per ricordare i genitori scomparsi, e disputato sull’arcigna salita che dal Palasport di San Giovanni Bianco, nella Orobica Val Brembana, porta ai 1000 metri della frazione Trinità al termine di 10 chilometri con pendenza media del 8 %, che per l’occasione ha visto al via una ottantina di atleti.

La base logistica, come accade fin dalla prima edizione, è stato il Santuario della Madonna della Costa in località Costa San Gallo, grazie al Parroco che ha dato disponibilità ed alla Famiglia Milesi titolare dell’esercizio commerciale che ha ristorato i presenti, con anche il coinvolgimento delle frazioni attraversate, come San Pietro d’Orzio e San Gallo.

Un ringraziamento particolare va all’Amministrazione Comunale con in testa l’Assessore allo Sport Remo Veronese ed al Comandante della polizia Locale Sonzogni e dei suoi collaboratori, che forniscono un decisivo supporto in fase di rilascio delle autorizzazioni.

Alle ore 14,30 in punto, l’Assessore Veronese ha dato il via alla competizione alla quale hanno preso parte numerosi e qualificati atleti, fra i quali spiccano le maglie tricolori di Bianca Balzarini, Enzo Gnani, Giovanni Spatti e Claudio Vaira, che si sono dati battaglia lungo le rampe Brembane, in una competizione che era anche valida come 5° Tappa del Giro di Lombardia-System Cars e come 5 prova del Trofeo dello Scalatore FCI-Campionato Lombardo della Montagna.

Vincitore assoluto con il tempo di 25’46” è risultato essere Fabio Cremaschi  un Master 1 del Team Morotti che ha preceduto di poco il il Tricolore Master5 Claudio Vaira (Gnani Bike Team), vincitore di categoria e l’altro Tricolore Enzo Gnani (Gnani Bike Team) vincitore fra i Master2.
Nelle restanti categorie la vittoria è andata a Andrea Colombo (Ciclistica Seregno) fra i Master3, a Sandro Caravona (Team Trapletti La Pace) fra i Master4, a Michele Niglia (Ex3motrue Racing)  fra i Master6, a Davide Cortesi (Città di Treviglio) fra i Master7, a Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) fra i Master8 e alla Tricolore Bianca Balzarini (Pol Edolese) fra le ragazze.

La prova di San Giovanni Bianco, come detto,  era anche la 5° tappa del 9° Giro di Lombardia-Challenge System Cars-Claudio Chiappucci- Mem Londoni : dopo la gara Brembana indossano la casacca da capoclassifica Riccardo Panizza (Team Comobike) fra gli JuniorMasterSport+EliteMasterSport+Master 1, Daniele Riccardo (System Cars) nei Master 2, Angelo Sposito (System Cars) nei Master 3, Alberto Barzetti (Trabattoni) nei Master4, Alberto Destro(Asnaghi) nei Master 5, Ferrante Galmozzi(System Cars) nei Master 6 e Gabriele Gervasoni (Trabattoni Calzature) nei Master7/8/Donne.

La classifica del Trofeo dello Scalatore FCI, di cui la prova Brembana era la 5° tappa, vede leader di classifica Alberto Brignoli ( Pol Albano S.A.) fra gli JMT+ELMT, Cristian Frusca (Flandres Love) fra i Master1, Enzo Gnani (Gnani Bike Team) fra i Master2, Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, Marco Foccoli (Flandres Love) fra i Master4, Claudio Vaira (Gnani Bike Team) fra i Master5, Michele Niglia (Ex3motrue Racing) fra i Master6, Davide Cortesi (GS Città di Treviglio) fra i Master7, Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni) fra i Master8 e Bianca Balzarini (Pol Edoloese) fra le donne.

Al termine nell’affascinante cornice del Santuario della Madonna della Costa, la Famiglia Londoni ha ringraziato i numerosi partecipanti con i ricchi premi messi in palio, e con l’ormai consueta lotteria fra gli atleti iscritti, chiudendo così un’altra bella giornata di sport amatoriale, senza le purtroppo sempre più frequenti diatribe alle quali si è costretti ad assistere, da parte di individui che poco hanno capito della funzione che devono avere questo tipo di manifestazioni.

Un ringraziamento particolare va al Comune di San Giovanni Bianco, all’Assessore allo Sport Remo Veronese, alla Polizia Locale, alla Famiglia Milesi, a tutti gli atleti che hanno partecipato, al Direttore di Corsa Angelo Maffioletti, ai giudici Lucio Cantù ed Elio Arsuffi,e soprattutto a tutti i collaboratori a partire dalla famiglia Breviario, agli autisti, alla segreteria, a Luigi Mambretti, al Responsabile Strada del Comitato Regionale Lombardo Gianluca Piazzai e al coordinatore delle gare in salita, nonché referente della Commissione Amatoriale Fabio Fabiani, che il giorno 22 Settembre a Berzo Inferiore (BS) organizzerà l’ultima prova del Trofeo dello Scalatore FCI, che assegnerà le maglie di Campione Regionale Lombardo.

Date le vicissitudine varie che hanno interessato alcune prove del Trofeo dello Scalatore, la chellenge proseguirà Domenica 8 Settembre a Castione  della Presolana, per terminare il giorno 22 Settembre a Berzo Inferiore(BS), mentre il GP Camuno terminerà il giorno 20 Ottobre  con la prova di Berzo Demo (BS) a cura del Gnani Bike Team.

Appuntamento dopo l’annullamento per cause di viabilità della prova di domenica 1 Settembre a Bormio, a domenica 8 Settembre a Castione della Presolana, per un new entry nel mondo amatoriale, che vedrà i partecipanti scalare il Monte Pora, incantevole località sciistica della Val Seriana.

Scarica qui gli Ordini di Arrivo

Classifica Generale Trofeo dello Scalatore FCI 2019

Clicca qui per scaricare la classifica aggiornata del Giro di Lombardia

 

 

Presentazione 5° Tappa Giro di Lombardia

San Giovanni Bianco (BG) 18 Agosto 2019

Fervono i preparativi per il 5° Trofeo Mamma e Papà Londoni, che si disputerà sabato 24 Agosto nella ridente località montana di San Giovanni Bianco nella Orobica Val Brembana, a pochi chilometri di distanza da Sedrina, paese natale del grande Felice Gimondi.
L’edizione 2019 sarà valevole come 5° Tappa del Giro di Lombardia-System Cars-Claudio Chiappucci-Mem Londoni e come 5° prova del Trofeo dello Scalatore-Campionato Lombardo della Montagna FCI, e si disputerà sull’arcigna ascesa che partendo dal centro di San Giovanni Bianco a 350 mt di altitudine, porterà gli atleti al traguardo posto in località Trinità a circa mille metri di altezza, passando dalle frazioni di San Pietro d’Orzio, di Costa San Gallo dove avverranno le operazioni preliminari e le premiazioni presso il Santuario locale, di San Gallo per poi terminare al culmine della salita, che presenta una pendenza media del 7%, con tratti nella parte iniziale al 10%, e negli ultimi tre chilometri con una pendenza superiore al 12% medio.

La manifestazione sarà come sempre sotto egida Federciclismo, con garanzia di sicurezza per gli atleti in gara, e vedrà come tutte le gare in salita targate Trofeo dello Scalatore al via i migliori specialiste delle gare in salita, con numerosi atleti tricolori alla partenza.

Almenno San Bartolomeo (BG) 27 Luglio 2019

Almenno San Bartolomeo (BG) 27 Luglio 2019

Nuova entrata nel Mondo Amatoriale targato Federciclismo, e già organizzatrice di una bella manifestazione in salita: questa iniziativa di Luciano Moretti e del suo Team Moretti, ha portato allo scoperto, semmai ce ne fosse bisogno, un brutto gesto perpetrato da altre organizzazioni, che per fare dispetto agli amici del Team, hanno pensato bene di inserire in calendario, poche settimane fa, un’analoga manifestazione programmata a pochi chilometri di distanza da Almenno, malgrado i programmi Federciclismo siano stati stilati a Gennaio, tenendo in dovuto conto e rispetto la programmazione di questo stesso organismo.

Purtroppo questo malcostume fa solo del male a tutto il movimento amatoriale Lombardo, in primis gli organizzatori, sia quelli Federali che quelli di altri Enti, e agli attori principali ovvero gli atleti: Federciclismo Lombardia è da sempre impegnata ad evitare questo tipo di situazioni, ma qualcun altro forse non ha ancora capito che alla base di tutto ci deve essere il rispetto, anche e soprattutto dei propri organizzatori, ai quali sicuramente saranno mancati gli atleti che hanno comunque gareggiato ad Almenno!!

Venendo al lato più bello del movimento, ovvero la gara vera e propria, magistralmente organizzata dal Team Moretti, malgrado le previsioni meteo non fossero delle migliori, al nastri di partenza per la classica scalata alla Roncola, ideale palestra d’allenamento degli atleti non solo locali, si presentano circa settanta atleti.

Transita per primo sotto lo striscione d’arrivo Simone Capelli (L’Undici Sarco) un EliteMasterSport, già vincitore sette giorni fa in cima al Passo Gavia, che precede Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) vincitore fra i Master 4 e Davide Dentella (Becycle Team) che ottiene il successo fra i Master2.

Nelle restanti categorie la vittoria va a Alberto Maffesanti (ASD Team Pianeta Bici) fra i Master1, al Tricolore Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) far i Master 3, all’altro Tricolore Claudio Vaira (Gnani Bike Team) far i Master 5, Paolo Previtali (Team Breviario) fra i Master 6, Davide Cortesi  (Città di Treviglio) fra i Master 7, Ruggero Gialdini (77 Guidizzolo) fra i Master 8 e Bianca Balzarini (Pol Edolese) fra le ragazze.

La prova Orobica era anche la quarta prova del “Trofeo dello Scalatore FCI” che dopo la gara di Almenno SB vede al comando della classifica provvisoria Alberto Brignoli ( Pol Albano S.A.) fra gli JMT+ELMT, Cristian Frusca (Flandres Love) fra i Master1, Luca Malagrida (Sellero Novelle) fra i Master2, Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, Marco Foccoli (Flandres Love) fra i Master4, Claudio Vaira (Sellero Novelle) fra i Master5, Sergio Roverselli (77 Guidizzolo) fra i Master6, Davide Cortesi (GS Città di Treviglio) fra i Master7, Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni) fra i Master8 e Bianca Balzarini (Pol Edoloese) fra le donne.

Per quanto riguarda il Campionato Provinciale Bergamasco della Montagna, titolo assegnato dalla prova voluta di Luciano Moretti, si sono laureati Campioni Bergamaschi della Montagna  Simone Capelli (L’Uindici Sarco) fra gli JMT+ELMT, Fabio Mazzoleni (Team Viscardi) fra i Master1, Davide Dentella (Becycle Team) fra i Master2, Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere) fra i Master3, Oscar Lazzaroni (2R Bike Store) fra i Master4, Ivan Carminati (Free Bike Nembro) fra i Master5, Paolo Previtali (Team Breviario) fra i Master6, Davide Cortesi (GS Città di Treviglio) fra i Master7 e Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni) fra i Master8.

Alla fine della giornata, Luciano Moretti, la famiglia Pievani e tutti gli sponsor hanno premiato tutti gli atleti al via, fra i quali c’era tanta qualità, con tre atleti Tricolori della specialità al via, più altri titolati in varie specialità, per non parlare del vincitore assoluto, già autore di una prestazione maiuscola nelle ultime uscite, segno di una condizione ottima.

Prossima prova del Trofeo dello Scalatore FCI-Campionato Lombardo della Montagna sarà la gara in programma il giorno 11 Agosto da Berzo Demo(BS) a Fabrezza (BS), con l’organizzazione di una delle società più quotate nel settore della montagna, ovvero il Team Gnani Bike che annovera fra le proprie fila ben due atleti che ai recenti Campionati Italiani di specialità hanno conquistato la maglia tricolore, il presidente Enzo Gnani e Claudio Vaira: appuntamento quindi in Val Camonica per un’altra giornata di grande ciclismo amatoriale targato Federciclismo.

Classifica Generale Trofeo dello Scalatore FCI 2019

Scarica qui gli ordini di arrivo

Ponte di Legno – Gavia (BS) 21 Luglio 2019

Terza prova dello Scalatore Lombardo disputata a Ponte di Legno (BS) denominata 2^ Ponte di Legno – Gavia Bike Race.

 

Questa mattina, nel Comune di Ponte di Legno in alta Valcamonica, in provincia di Brescia, si è tenuta la terza prova del circuito dello Scalatore Lombardo, che a fine settembre assegnerà la maglia di Campione Regionale FCI della montagna al termine delle nove prove in programma.

La gara, inoltre,era valevole come terza prova del GPM Camuno che si concluderà il 22 settembre con la salita al passo Crocedomini dal versante Camuno.

La manifestazione è stata magistralmente organizzata dalla società Adamello Free Bike, sotto l’attenta regia del presidente Testini Robero, che si è avvalso della collaborazione di numerosi volontari per presidiare i punti nevralgici del percorso.

Il ritrovo per i partecipanti, dove si è svolta la verifica delle tessere, l’iscrizione e il ritiro del pacco gara, si è tenuto presso il palazzetto dello sport, qui si sono presentati ben 109 atleti pronti a darsi battaglia sulle dure rampe che collegano Ponte di Legno al Passo Gavia cima Coppi di numerosi Giri D’Italia.

La partenza, come da programma, è stata data dal Direttore di Corsa Giuseppe Previtali alle ore 9.30 dal palazzetto dello sport posta ad una quota di metri 1257 s.l.m.; il primo tratto di circa km 1,00 è stato percorso dal folto gruppo di atleti a velocità controllata attraversando il bellissimo centro abitato di Ponte di Legno famosa località turistica.

Al termine del tratto a velocità controllata, piede a terra sotto l’arco di partenza in Piazza XII Settembre é stato dato il via alla competizione agonistica.

Una salita unica nel suo genere, con scenari naturalistici mozzafiato, che hanno accompagnato i ciclisti dalla partenza fino al Passo Gavia caratterizzato da una vista a 360 gradi che abbraccia le cime del gruppo dell’Ortles-Cevedale e dell’Adamello-Presanella.

Gli atleti si sono confrontati su una salita caratterizzata da numerosi tornanti con uno sviluppo di 18 km, superando un dislivello positivo di 1364 mt. con una pendenza media del 7,5%, con punte al 15%, l’arco di arrivo era posizionato sul Passo Gavia a quota 2621 mt. di altitudine.

Sotto lo striscione d’arrivo è transitato per primo assoluto, con il tempo di 1h 00.06 Capelli Simone del Team Lundici Sarco S.C.

La prima assoluta, con il tempo di 1.10.47 è risultata la forte atleta Gandini Sabine del Team Lapierre – Trentino.

 

I vincitori delle singole categorie sono risultati:

-Categoria Elite Women Sport: Balzarini Bianca della ASD Polisportiva Edolese; -Categoria Women 1+ Women 2: Gandini Sabine del Team Lapierre -Trentino; -Categoria JMT+Elite Sport – Capelli Simone del Lundici Sarco S.C.; -Categoria Master 1: Casna Loris del Carina Brao Caffè; -Categoria Master 2: de Lorenzi Cristian del Alta Valtellina Bike ASD; -Categoria Master 3: Spatti Giovanni del Cicli Peracchi Sovere A.S.; -Categoria Master 4: Fenaroli Diego dell’Isolpi Racing Team; -Categoria Master 5: Vaira Claudio del Gnani Bike Team; -Categoria Master 6: Niglia Michele del ASD Ex3motrue Racing; -Categoria Master 7: Cortesi Davide del G.S. Città di Treviglio; -Categoria Master 8: Gialdini Ruggero del 77 Guidizzolo;

 

Alla fine della parte agonistica della manifestazione gli atleti e i relativi accompagnatori si sono ritrovati al Palazzetto dello Sport dove, alle ore 12.30, è stato servito un abbondante Pasta Party e, a seguire, alle ore 13:30 si sono svolte le premiazioni coordinate dal responsabile della manifestazione Testini Roberto coadiuvato dal competente e simpaticissimo Spiker della manifestazione, nome d’arte, “Toni Tranquillo”.

Un sentito ringraziamento da parte di tutta la Commissione Amatoriale Lombarda va alla Società organizzatrice per l’impegno profuso e per l’ottima e minuziosa organizzazione della manifestazione,curata nei minimi dettagli; durante la mattinata nulla è stato lasciato al caso, per garantire la sicurezza degli atleti in gara e per rendere indimenticabile una giornata di sport e di aggregazione in uno paesaggio montano unico.

Mentre per i “grimpeur”, appassionati delle corse in salita, si ricorda che sabato 27 luglio andrà in scena la quarta prova del Trofeo dello Scalatore Lombardo in comune di Roncala (BG), manifestazione organizzata dal Team Moretti ASD denominata “Trofeo Team Moretti” valevole anche come prova del campionato provinciale della montagna della provincia di Bergamo.

Vi aspettiamo numerosi.

Fabio Fabiani

Classifica Generale Trofeo dello Scalatore FCI 2019

Scarica qui gli ordini di arrivo