Cogliate 16 Settembre 2017

Cogliate (MB), 16 Settembre 2017

New entry, dal punto di vista organizzativo, nel mondo amatoriale del Pedale Cogliatese, che in un fresco pomeriggio di fine estate, ha allestito una manifestazione degna di una gara agonistica, non per niente la società Brianzola è solita organizzare gare per la categoria Juniores.

La prova Cogliatese era valida come ultima prova del Giro di Lombardia, che ha visto la premiazione finale con l’attribuzione del ricco montepremi in palio, che in questa edizione ha sfiorato complessivamente i cinquemila euro, con l’assegnazione ai vincitori delle varie categorie di una parure composta da girocollo con zircone e coppia di orecchini con punto luce del valore di circa 150€, oltre al classico cesto alimentare dal valore di una ventina di euro, ad un plaid ed alla maglia di capoclassifica.

Ai secondi classificati è andato un cesto alimentare del valore di circa quindici euro, oltre ad un orologio da donna del valore di circa novanta euro, mentre ai terzi classificati è stato consegnato un girocollo del valore di una cinquantina di euro oltre ad un cesto da circa dieci euro: per i quarti e quinti classificati è stato preparato un sacco alimentare da circa cinque euro.

Il montepremi, come al solito è stato offerto da Ambrogio Romanò e dalla sua System Cars, al quale va un infinito ringraziamento per quanto fa per il Mondo del ciclismo, e non solo per quello amatoriale: i premi per suo conto sono stati consegnati ai vincitori dal Generale Angelo Giacomino, responsabile del Settore GranFondo, e da Gianluca Piazzai, responsabile del settore strada della Commissione Amatoriale Lombarda.

Venendo al lato agonistico, la prima gara, quella riservata agli atleti più maturi, è stata vinta da Alessandro Speroni (Ternatese), un Master5, cha al traguardo ha preceduto Emanuele Motta (DT Bike Piazzatorre), al termine di una cavalcata a due partita già dai primi chilometri di gara.

Nelle altre categoria in gara, la vittoria è andata a Franco Rivoltini (Ternatese) nei Master6, e a Paolo Crugnola (Garbagnatese) nei Master7/8/Donne.

La seconda gara in programma, quella riservata agli atleti più giovani, ha visto la sua conclusione con una volata a tre, dove a primeggiare è stato Federico Villella (Amici Comaschi) un Master1, cha ha preceduto Marco Vallante (Bassotoce) primo fra i Master4 e Michele Mascheroni (System Cars) prima fra i Master2: nella restante categoria dei Master3 la vittoria è andata a Edoardo Romanò (Ternatese).

Vincitori finali del “7° Giro di Lombardia-System Cars-Claudio Chiappucci-Mem Londoni”, che si aggiudicano il ricco montepremi in palio, sono risultati Roberto Ciceri (Team 2 Ruote Giussano) tra gli JMT+EliteMasterSport+Master1, Alessandro Agrini (ASD Raglia Team) fra i Master 2, Angelo Sposito (Team 2 Ruote Giussano) fra i Master 3, Luca Vanzin (ASD Gio’ N’ Dent) fra i Master 4, Gianluca Londoni (System Casr) fra i Master 5, Ferrante Galmozzi (System Cars) fra i Master 6, e Ivano Soletti (Team Extreme Team) fra i Master 7+8+Donne.

Il Memorial Mamma e Papà Londoni, giunto alla 5° edizione, è stato assegnato a Gianluca Piazzai, per il prezioso lavoro svolto in seno alla Commissione Amatoriale Lombarda della FCI, dove ricopre il ruolo di responsabile per il settore strada.

Si chiude così un’altra edizione della Challenge voluta e realizzata dal duo Ambrogio Romanò e Gianluca Londoni, che da ormai sette anni è un punto di riferimento per l’attività amatoriale Lombarda, ed è cresciuta sempre più, gratificando coloro che vi prendono parte con costanza, partecipando alle varie prove in programma.

La stagione FCI volge al termine, con prossimo appuntamento a Bonate Sopra (BG), domenica 24 Settembre, dove verrò ricordato un grande atleta prematuramente scomparso: Uga Balatti.

Scarica qui gli ordini d’arrivo della gara

Scarica qui la classifica finale del Giro di Lombardia

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi.